Come si lascia il lavoro?

17 Maggio 2023

Hai deciso, stai per intraprendere un nuovo progetto. In qualità di dipendente, stai quindi valutando le dimissioni o la risoluzione contrattuale con il tuo datore di lavoro. Poiché vuoi lasciarti in buoni rapporti, pensa al modo migliore per dire addio a questo lavoro.


Prima di dare l’annuncio, nelle prime fasi della partenza o dopo il tuo ultimo giorno di lavoro, ecco alcuni consigli utili per un cambiamento senza intoppi e per trasformare i tuoi ex datori di lavoro in tuoi alleati.

Essere a proprio agio con la propria decisione

Lasciare un lavoro è una cosa che devi decidere prima di tutto tu.

Quando lasci un lavoro per motivi di salvaguardia personale, prima prendi la decisione e la annunci, meglio saranno le circostanze della tua partenza.

Quando lasci un lavoro che, sulla carta, è perfetto, alcuni sentimenti possono ostacolarti. E a volte, rimanda le tue dimissioni. Prenditi il tempo necessario per abituarti all’idea di partire. Se ci permetti, ascolta attentamente questo consiglio: non sentirti in colpa se te ne vai. Come sai, nessuno è insostituibile. Le scadenze di un progetto, un’assunzione non all’altezza o un team con poco personale non dovrebbero farti rimanere in un lavoro che non ti soddisfa più. Stai tranquillo e tieni presente che l’organizzazione era già in funzione prima e lo sarà anche dopo di te, che tu sia presente o meno.

Allo stesso modo, se sei molto legato ai tuoi colleghi, lasciare il lavoro non significa abbandonarli. Avrete altre occasioni per incontrarvi.

Hai il diritto di andartene, soprattutto quando si tratta di uscire da una situazione che non ti soddisfa più. Solo tu sai quando è il momento di dire addio a quel lavoro.

Allo stesso tempo, c’è la questione della sicurezza finanziaria. Qualunque sia il motivo che ti spinge a partire, ti sentirai più tranquillo se partirai con un materasso. In base al tuo reddito e alle tue spese attuali, valuta le tue esigenze finanziarie e per quanto tempo puoi vivere senza un reddito assicurato. Questo mix di importo e durata ti darà un’idea del materasso che devi pianificare per essere sicuro della tua decisione.

Una volta delimitate queste due aree, puoi annunciare la tua intenzione alle persone competenti.

Informare il tuo datore di lavoro

Hai diverse opzioni per annunciare la tua intenzione di andartene: oralmente o per iscritto. Possiamo solo consigliarti di inviare o consegnare una lettera di dimissioni alle Risorse Umane e al tuo manager. Se lo invii, spediscilo con raccomandata. Se lo consegni, chiedi una conferma di ricezione (firma o documento di ritorno).

Non sei obbligato a motivare le tue dimissioni; devi semplicemente esprimere la tua volontà di dimetterti in modo chiaro e inequivocabile.

Inoltre, poiché vuoi andartene in buoni rapporti, parla con il tuo manager. Durante il colloquio, potrete discutere del contesto o delle vostre motivazioni, se ne sentite il bisogno. Parla delle conseguenze e assicurati che tutto vada bene da parte sua.

Découvrez la newsletter 100% franchise

Je m'abonne à la newsletter
cross